giovedì 8 marzo 2012

La contribuzione dell'amministratore di una Srl Unipersonale

Vi riporto un interessante quesito posto da un’amministratore ed unico socio di una Srl Unipersonale.
Il socio ed amministratore della società ha comunicato che per la funzione di amministratore percepisce mensilmente un compenso ed ai fini previdenziali ed è stato iscritto alla gestione separata Inps.
L’Inps lo ha anche iscritto alla gestione commercianti (in quanto l’attività della società rientra nel settore commercio) e quindi corre il rischio di essere soggetto a doppia contribuzione.
Sicuramente se il socio unico svolge la propria attività lavorativa nella S.r.l. unipersonale, da un punto di vista contributivo, l’INPS considera prevalente l’attività lavorativa svolta rispetto all’attività di amministratore e, quindi, il socio unico di una S.r.l. unipersonale è tenuto alla contribuzione presso la gestione dei commercianti.
In questi casi l’imponibile contributivo è comprensivo anche del compenso percepito in qualità di amministratore.
Quindi, per concludere, va assolutamente contestata la doppia contribuzione e vanno effettuati i pagamenti dei contributi dovuti alla gestione commercianti.
Fonte: Ipsoa

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento